Strumenti personali
Tu sei qui: Portale News Due nuove iniziative Gtt a sostegno dei disabili visivi

Due nuove iniziative Gtt a sostegno dei disabili visivi

— archiviato sotto: , ,

Un ordine di servizio per i conducenti e una campagna dedicata ai cani guida.

La mobilità urbana è sempre stata una nota dolente per i disabili visivi. Va però sottolineato che da alcuni anni il Gruppo Torinese Trasporti (GTT), grazie anche alla presenza del Disability Manager ing. Guido Bordone e a una consolidata collaborazione con l'UICI Torino, sta dimostrando una crescente attenzione alle problematiche delle persone cieche e ipovedenti. Le due nuove iniziative che vi raccontiamo di seguito ne sono una testimonianza.

Ordine di servizio per conducenti

Lo scorso 26 giugno l'azienda ha emesso un ordine di servizio per i propri conducenti, nel quale chiarisce alcuni comportamenti da adottare con i disabili visivi. In particolare, in presenza di clienti con bastone bianco o cane guida, si precisa che la fermata deve essere sempre effettuata, anche se non richiesta. Nel caso di più veicoli accodati, la fermata deve essere ripetuta. Inoltre, se sul mezzo non è attivo il sistema di annuncio vocale, il conducente deve fornire indicazioni sulla linea e sulla direzione. Queste buone prassi erano già state raccomandate ai conducenti, ma il fatto di averle inserite in un ordine di servizio le rafforza e le rende più vincolanti.

Campagna per buone pratiche cani guida

Gtt sta per lanciare una campagna informativa dedicata ai ciechi con cane guida. A partire dalle prossime settimane un volantino, affisso sui mezzi pubblici, raccomanderà al pubblico alcune buone pratiche. I consigli sono espressi in prima persona, come se a parlare fosse il cane. Ad esempio, “quando sono al lavoro non darmi da mangiare, non chiamarmi, non lasciare il tuo cane sciolto nelle vicinanze”. “Quando attraverso la strada fermati a distanza per non spaventarmi”. E ancora “Aiuta il mio passaggio sulle rampe”. “Aiuta me e la persona che guido a trovare posto sui mezzi pubblici”. Sul volantino è presente anche il logo della nostra sezione, che è tra i promotori della campagna.