Ciriè: incontro sulla mobilità accessibile

Ciriè: incontro sulla mobilità accessibile

Nei giorni scorsi, una delegazione della nostra Unione, guidata dal presidente della sezione territoriale di Torino, Franco Lepore, e dal referente per le barriere architettoniche e la mobilità, Gianni Laiolo, ha incontrato la sindaca di Ciriè, Loredana Devietti, e il vicesindaco Aldo Buratto. I rappresentanti dell’UICI avevano chiesto agli amministratori ciriacesi di essere ricevuti per presentare le finalità dell’associazione e le varie attività a favore dei disabili visivi. Ricordiamo, infatti, che a Ciriè è attiva una rappresentanza UICI, che lavora a tutto campo sui temi dell’inclusione.

Durante l’incontro, che si è svolto presso palazzo D’Oria, si è parlato, tra l’altro, di barriere architettoniche, un tema che, come noto, non riguarda solo i disabili motori, ma anche quelli sensoriali. I delegati UICI hanno posto l’accento sulle difficoltà che chi non vede o vede poco incontra nella mobilità, a causa dei continui ostacoli e imprevisti di una realtà urbana non a misura di disabile. In particolare il presidente Lepore e il consigliere Laiolo hanno caldeggiato l’introduzione e il potenziamento di semafori sonori, percorsi podotattili (almeno nelle vie principali) e accorgimenti negli edifici pubblici. La sindaca Devietti e il vicesindaco Buratto hanno dimostrato interesse verso le problematiche esposte dalla nostra delegazione e hanno annunciato che la città di Ciriè sta progettando la riqualificazione di una parte importante del centro urbano, che includerà, tra l’altro, la zona dell’ospedale e le vie Mazzini e Rosmini. Tale intervento dovrà tenere conto dell’accessibilità e puntare all’abbattimento delle barriere architettoniche, intese nel senso più largo del termine. Per questo motivo l’UICI sarà coinvolta, a livello consultivo, nelle varie fasi dell’avanzamento progettuale dei lavori.

Vai al contenuto