Mano(d)Opera: concorso artistico in memoria di Francesco Fratta

Mano(d)Opera: concorso artistico in memoria di Francesco Fratta

La nostra sezione territoriale UICI, in collaborazione con il gruppo di lavoro “Making Sense” (che riunisce alcune tra le più importanti istituzioni artistiche torinesi) bandisce un concorso artistico nazionale intitolato alla memoria di Francesco Fratta, un caro amico (scomparso prematuramente un anno fa) che tanto ha dato al nostro sodalizio (sia a livello locale che a livello nazionale), mettendo a disposizione dell’Unione una competenza fuori dal comune, una grande passione e una prospettiva sul mondo sempre originale. “Francesco era un uomo che sapeva sognare, ma era anche una persona molto concreta. Per questo, più che con le parole, ci sembra opportuno ricordarlo attraverso un’iniziativa che prosegua il cammino di ricerca da lui tracciato – spiega Franco Lepore, presidente UICI Torino – Naturalmente siamo partiti dalla più grande passione di Francesco, quella che ha assorbito gran parte della sua vita e della sua carriera professionale: l’arte”. Il concorso in effetti è rivolto agli studenti di licei artistici e accademie di belle arti. Il titolo è emblematico: Mano(d)Opera. Il filo conduttore, in linea con un interesse primario della nostra Unione, è proprio quello delle mani come mezzi di conoscenza del mondo.

.

Le opere, che possono essere realizzate con diversi materiali, devono essere esplorabili attraverso il tatto e capaci di dialogare con un pubblico eterogeneo. Una giuria composta da esperti d’arte e membri dell’UICI valuterà i lavori e premierà i primi tre classificati con riconoscimenti in denaro (primo premio 2.000 Euro, secondo premio 1.000 Euro, terzo premio 500). Inoltre tutte le opere finaliste saranno esposte in una mostra collettiva che si terrà a Torino nel mese di giugno. Per iscriversi c’è tempo fino al 31 marzo, mentre il 15 maggio è il termine per la consegna dei lavori.

Vai al contenuto