Monopattini e biciclette a flusso libero: un pericolo per chi non vede

Monopattini e biciclette a flusso libero: un pericolo per chi non vede

Da alcuni mesi è attivo a Torino un nuovo servizio di monopattini elettrici a flusso libero, che permette agli utenti di noleggiare i mezzi tramite un’applicazione e poi di lasciarli in qualsiasi punto della città, in attesa che vengano localizzati e affittati dal cliente successivo. Il sistema è del tutto analogo a quello inaugurato due anni fa con le biciclette, che già avevano creato problemi ai disabili visivi. I nuovi mezzi non fanno che complicare ulteriormente la situazione. 

I monopattini (più piccoli delle biciclette, e quindi ancora più difficili da individuare) vengono abbandonati ovunque: in mezzo ai marciapiedi, di fronte ai portoni, sugli attraversamenti pedonali. Nelle ultime settimane abbiamo ricevuto diverse segnalazioni di soci che ci raccontano le loro disavventure causate da “incontri ravvicinati” con i mezzi. Fortunatamente (per ora) non ci sono stati incidenti gravi, ma per chi ha una disabilità visiva (più ancora che per tutti gli altri cittadini) il rischio di farsi male è concreto.

“Ribadiamo che la nostra non vuole essere una presa di posizione i mezzi ecologici” sottolinea il presidente UICI Torino Giovanni Laiolo  “Semplicemente servirebbe una gestione più ordinata del servizio, per evitare di rendere ancora più insidiosa la mobilità già difficile delle persone disabili”. Sicuramente un po’ più di senso civico da parte dei Torinesi aiuterebbe. Ma secondo il Comitato Autonomia e Mobilità della nostra sezione, anche il Comune dovrebbe intervenire, correndo ai ripari.

Un esempio di buona gestione della mobilità alternativa è rappresentato dal servizio di bike sharing ToBike, che permette di noleggiare le biciclette, ma prevede apposite rastrelliere in cui lasciarle. Con i servizi a flusso libero, invece, è iniziata la giungla. Per queste ragioni la nostra associazione ha richiesto un incontro con l’assessore alla mobilità del Comune di Torino, Maria Lapietra.

Intanto il presidente Laiolo ha affrontato il tema durante la trasmissione “Buongiorno Regione” di Tgr Rai Piemonte, in onda il 24 gennaio su Rai 3. A questo link l’intervista.

Un monopattino abbandonato in strada
Vai al contenuto