Centenario Unione Ciechi: 27 cittadini premiati per l’impegno a fianco di chi non vede

Centenario Unione Ciechi: 27 cittadini premiati per l’impegno a fianco di chi non vede

In occasione del centenario dell’associazione, la sede torinese UICI ha deciso di premiare, con un riconoscimento pubblico, chi, attraverso il proprio impegno, si è speso concretamente a fianco delle persone con disabilità visiva, promuovendone i diritti, la crescita personale e sociale, l’accesso alla cultura, all’istruzione, al lavoro, alla tecnologia, all’assistenza medica, allo sport, alla vita autonoma e indipendente. Il Consiglio Direttivo UICI Torino ha individuato 27 persone, diversissime per percorsi di vita e attività professionali, ma tutte accomunate da un consolidato rapporto di amicizia con la nostra realtà associativa e da un sincero impegno nella sfida per l’inclusione. A questi cittadini sono state consegnate (o saranno consegnate a breve), in segno di gratitudine e di affetto, una medaglia celebrativa, appositamente coniata dalla Zecca dello Stato, e una pergamena recante le motivazioni del riconoscimento.

Avremmo desiderato poter consegnare le medaglie durante un momento pubblico di festa, aperta ai soci e all’intera cittadinanza, ma le prescrizioni sanitarie dettate dall’emergenza pandemica non lo hanno reso possibile. Quindi le premiazioni avvengono in sessioni singole, alla presenza del presidente Giovanni Laiolo e dei componenti del Consiglio Direttivo. Chi, per questioni logistiche (spesso connesse con la pandemia) non ha potuto ritirare la propria medaglia entro la fine dell’anno, riceverà il riconoscimento nelle prime settimane del 2021. Di seguito l’elenco dei cittadini premiati.

  • Monica Canalis, consigliera Regione Piemonte e Comune di Torino
  • Alessandro Casile, direttore provinciale Inps Torino
  • Annamaria Cilento, referente Progetti Accessibili Fondazione Sandretto Re Rebaudengo
  • Barbara De Toma, dirigente Divisione Anticrimine Questura di Torino
  • Italia Di Marco, referente Urp Città della Salute e della Scienza di Torino
  • Claudio Foggetti, dirigente Area Politiche Sociali Comune di Torino
  • Irene Fratta, volontaria Unione Ciechi
  • Paola Fuggetta, Commissario responsabile Ufficio Minori e Vittime Vulnerabili Questura di Torino
  • Anna La Ferla, responsabile Servizi Educativi Palazzo Madama, Torino
  • Antonino Lania, referente Anmil (Associazione Nazionale fra lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) Piemonte
  • Stefano Lepri, senatore
  • Monica Lo Cascio, direttrice Divisione Servizi Sociali Comune di Torino
  • Brunella Manzardo, referente Accessibilità Castello di Rivoli
  • Luigi Marotta, già direttore Ipermercato Carrefour Montecucco, Torino
  • Maria Pia Micieli, oculista, Ospedale Oftalmico di Torino
  • Francesco Mollo, medico legale Asl Città di Torino
  • Maria Grazia Muzzolini, referente infermieristica Dipartimento Anestesia e Rianimazione Città della Salute e della Scienza di Torino
  • Giovanni Battista Pietragalla, medico legale Asl Città di Torino
  • Elena Pirera, capo cassiera Ipermercato Carrefour Montecucco, Torino
  • Giorgia Rochas, referente Dipartimento Educazione Galleria d’Arte Moderna, Torino
  • Rocco Rolli, architetto, Tactile Vision
  • Catterina Seia, presidente CCW, Cultural Welfare Center
  • Carla Tinti, professoressa associata Dipartimento di Psicologia, Università degli Studi di Torino
  • Elide Tisi, consigliera Comune di Torino
  • Enzo Tomatis, già presidente UICI Torino, nonché dirigente UICI regionale e nazionale
  • Paola Traversi, referente Servizi Educativi Museo Nazionale del Cinema, Torino
  • Silvia Varetto, responsabile accessibilità La Venaria Reale

Vai al contenuto