Riparte il servizio di accompagnamento

Ora che le condizioni ambientali e legislative lo consentono, la nostra sezione U.N.I.Vo.C. (Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi) ha deciso di riprendere, almeno in parte, i servizi di accompagnamento per persone con disabilità visiva. Con il contributo della Fondazione Specchio dei Tempi, cui va il nostro ringraziamento, i volontari U.N.I.Vo.C. hanno ricevuto una dotazione […]

Approfondisci
Una serie di bus allineati

Mobilità: le nostre proposte per la Fase 2

La cosiddetta fase 2 dell’emergenza Coronavirus cambia il volto della mobilità urbana. Distanziamento, controlli per evitare assembramenti, accessi differenziati sui mezzi di superficie e in metropolitana: queste alcune delle novità. Le conseguenze per le persone disabili saranno rilevanti. Il nostro Comitato Autonomie e Mobilità è al lavoro per esaminare la situazione e trovare soluzioni accettabili. Durante la riunione dello […]

Approfondisci
una ragazza ipovedente guarda formule matematiche sullo schermo di un pc

I servizi educativi al tempo del Coronavirus: sostegno in rete e interventi personalizzati

L’emergenza Covid-19 ha letteralmente stravolto il mondo della scuola, imponendo a docenti e studenti di trovare nuovi modi per insegnare e imparare. Per i bambini e i ragazzi disabili, che già in condizioni normali sperimentano la fatica della fragilità, la scuola al tempo del Coronavirus è una sfida particolarmente dura, tra lezioni in rete, compiti […]

Approfondisci
Autisti Gtt bendati e con bastone bianco si muovono nel deposito di Venaria

Formazione per gli autisti GTT al deposito di Venaria

Nei giorni scorsi la nostra associazione ha partecipato a un momento di formazione rivolto agli autisti GTT (Gruppo Torinese Trasporti), l’azienda che gestisce il trasporto pubblico nel capoluogo piemontese. L’incontro si è svolto presso il deposito mezzi di Venaria Reale ed è stato possibile anche grazie al coinvolgimento del disability manager dell’azienda, l’ing. Guido Bordone. […]

Approfondisci

Studio sulla scrittura degli ipovedenti

Quella dell’ipovisione è una “terra di confine” in gran parte ancora inesplorata, anche in ambito scientifico: forse proprio in virtù di una condizione non sempre facile da identificare e da raccontare, finora pochi specialisti hanno dedicato un’attenzione specifica alla vita quotidiana delle persone con gravi limitazioni visive. Sicuramente pesa anche l’estrema complessità del tema: in […]

Approfondisci
Vai al contenuto